Nel panorama musicale e della vita notturna i club di musica elettronica, sono quelli di grido. Un genere musicale molto vario i cui centri d’attrazione principali sono Londra e Berlino. Così come cresce la sua popolarità, si moltiplicano le liste sui migliori club di techno e gli articoli che spiegano come venire ammessi al Berghain, Fabrik, Watergate, i club più famosi. Noi abbiamo deciso di parlare di serate ed eventi meno noti di questa scena musicale, i locali che forse non appaiono su queste liste, ma sono ugualmente rinomati e scelti per le proprie esibizioni dai migliori DJ d’Europa. Abbiamo raccolto per voi i 10 club underground d’Europa, dove fare festa, ballare e ascoltare buona musica.

White MinkLondra, Brighton, Bath, Bristol  (Regno Unito)

GoEuro: I 10 club underground d'Europa- White Mink Flickr: WhiteMink

Un evento, quello di White Mink, che ha luogo il primo sabato di febbraio, maggio, novembre e dicembre a Londra nello spazio creativo Village Underground di Shoreditch, oltre che il primo e secondo venerdì di questi mesi a Brighton e Bath e alcuni eventi irregolari nel Regno Unito e in Europa, a Berlino, Istanbul, Parigi, ecc. È nato come party di lancio di una compilation White Mink: Black Cotton (Electro Swing vs Speakeasy Jazz) e negli anni è diventato un polo d’attrazione della scena musicale internazionale ed è stato nominato dalla rivista Mixmag secondo miglior party in UK. Nick Hollywood, Chris Tofu e Dan O’Neil, i produttori, sono riusciti ad unire sotto un unico nome i migliori DJs e VJs, band che suonano dal vivo, ballerini, performance di cabaret, professionisti del mondo del burlesque. Il genere è l’electro swing, un remix dello stile musicale degli anni 20 e 30, e molte persone si vestono a tema per l’occasione.

  • Costo medio di una birra: 4£ per una lattina.
  • Costo d’entrata: 12-17£ a seconda della location.
  • Resident DJs: Molti DJ della Freshly Squeezed Music label oltre a performance di live band e spettacoli di Burlesque.
  • Per entrare: per assicurarsi l’entrata è sufficiente comprare i biglietti per tempo. Gli eventi di White Mink fanno spesso il tutto esaurito. Non c’è dress code, ma la tendenza è vestirsi in tema anni 20.

Fuse – Bruxelles (Belgio)

GoEuro: I 10 club underground d'Europa - Fuse

IL CLUB techno per eccellenza in Belgio da quando ha aperto i battenti il 16 aprile 1994. La sua fama è legata all’alta qualità della musica, sono passati di qui tra i migliori DJ del mondo, Jeff Mills, Kevin Saunderson, Dave Clarke, Stacey Pullen, Richie Hawtin e Ricardo Villalobos. Il club, vicino al centro città, è costituito da due sale, quella maggiore è dedicata ai grandi nomi della tecno, mentre la seconda, detta “motion room”, ospita DJ underground e dà spazio alle sperimentazioni.

  • Costo medio di una birra: 3€.
  • Costo d’entrata: varia da weekend a weekend, ma solitamente si aggira sui 9€ prima di mezzanotte e dopo sui 13€.
  • Resident Djs: Pierre, Deg.
  • Per entrare: rilassatevi, in questo club tutti sono i benvenuti, la tecno connette tutti.

Indústria Club – Porto (Portogallo)


Uno dei club più vecchi della città, rilanciato nel 2011 da DJ Vibe, uno dei migliori DJ di tutto il Portogallo. Artisti come Laurent Garnier, Danny Krivit and Tenaglia si sono esibiti su questo palco. Il panorama musicale va dal drum’n’bass all’house ed electro. Si beve vino e champagne e l’ambiente è un po’ selettivo. Indústria club si trova nel quartiere dei bar e caffè di Porto, i cancelli aprono dal mercoledì al sabato alle 2 di notte.

  • Costo medio di una birra: 4€.
  • Costo d’entrata: mediamente 15€.
  • Resident DJs: DJ Vibe e Paul Day.
  • Per entrare: è piuttosto selettivo, meglio non indossare scarpe da ginnastica. L’età minima per venire ammessi è 21 anni.

Le Cannibale – Milano (Italia)

GoEuro: I 10 club underground d'Europa - Le Cannibale

La serata di musica elettronica che prende forma tutti i venerdì e sabato sera a Le Cannibale di Milano, in via Valtellina 23. Oltre ai DJ resident ospita artisti di fama internazionale, quali Daniele Baldelli, Midland, The 2 Bears, Kim Ann Foxman e Giorgio Moroder, per offrire al proprio pubblico la migliore esperienza musicale possibile. Il nome Le Cannibale vuole richiamare il tema del cannibalismo, risvegliare gli appetiti primordiali, quelli della passione e della distruzione, per riattivare i sensi e l’istinto. Ma si tratta solo di una suggestione, non si compiono sacrifici, anche se il motto rimane: “Ogni bacio è in fondo un morso”.  È una delle scene musicali electro italiane più ricercate, nata nel settembre 2001 per volere dei produttori Albert Hofer e Marco Greco che ancora oggi si occupano dell’organizzazione dell’evento. Una scena musicale versatile, con sonorità che spaziano dalla disco alla new wave con influenze house e tecno. 

  • Costo medio di una birra: 6€.
  • Costo d’entrata: varia in base ai DJs e si aggira tra i 10 e i 15€. È possibile prenotare il proprio biglietto in anticipo, saltando la coda, e anche un tavolo.
  • Resident DJs: Uabos, Bold As Gold, Protopapa, Athonal, Rollo//Dex.
  • Per entrare: il locale è di piccole dimensioni, è consigliabile prenotare i biglietti in anticipo.

Fundbureau – Amburgo (Germania)

Prima un pub, poi un ufficio degli oggetti smarriti, di cui ha conservato il nome (Fundbureau=ufficio oggetti smarriti), 17 anni fa Fundbureau è diventato un club underground e lentamente si è imposto sulla scena di Amburgo come locale della musica elettronica. Gli stretti corridoi e i graffiti del cortile sul retro contribuiscono a creare un’atmosfera underground e allo stesso tempo famigliare. Si trova nei pressi di Sternbrücke in Altona e ospita DJ popolari. Tra le serate più frequentate ci sono i Datschapartys con birra russa, vodka e prelibatezze del luogo e una volta al mese c’è un gay-party. Il club ospita ogni tanto performance teatrali, concerti e mostre, in più, ogni primo mercoledì del mese, nei locali viene allestito un mercato delle pulci cui partecipano altri club dell’area dello Sternbrücke.

  • Costo medio di una birra: Astra (la birra di Amburgo) 2.50€, Becks 3€.
  • Costo d’entrata: 3-12€ in base al DJ della serata.
  • Resident DJs: Heiße Pladde, Saltown, Sahne & Seife e alcuni DJs di Berlino.
  • Per entrare: non è molto difficile entrare. Come spesso accade, però, i gruppi con ragazze vengono ammessi più facilmente.

Rex Club – Parigi (Francia)

GoEuro: I 10 club underground d'Europa - Rex Club Flickr: TheArches

Un’istituzione nella scena del clubbing parigino. Molti grandi artisti hanno mosso qui i loro primi passi e creato nuove musicalità. LeRex si trova nel seminterrato del cinema storico Grand Rex, dove è stato premiato per la prima volta il film Gli Uccelli di Hitchcock. È diventato un club rock negli anni 80, ma ora è punto di riferimento della musica techno. Nel 2006 hanno installato un nuovo incredibile impianto audio.

  • Costo medio di una birra: 8€.
  • Costo d’entrata: da 15€ in base alla performance.
  • Resident DJs: un tempo Laurent Garnier allietava le serate “Wake up “ora sono tanti i nomi di RexClub, tra questi, Jennifer Cardini, D’julz and Chloé.
  • Per entrare: Siamo a Parigi è importante vestirsi bene ed essere un gruppo misto.

Amsterdam Roest – Amsterdam (Paesi Bassi)

GoEuro: I 10 club underground d'Europa - Amsterdam Roest

Una vecchia fabbrica trasformata in un club e centro artistico, dove l’innovazione è l’elemento principale. Si può bere un drink sulla spiaggia, ballare, guardare un film o una performance teatrale, rilassarsi di fronte al falò, partecipare al BBQ o visitare uno dei mercatini del club.

  • Costo medio di una birra: 2,50€.
  • Costo d’entrata: Spesso libera. Alcune volte, a seconda del DJ, il prezzo può variare dai 4 ai i 30€.
  • Resident DJs: Marcel Barlag, Jules de la Courgette e EINDBAAS.
  • Per entrare: Chiunque può entrare e durante le feste a tema chi si traveste riceve degli sconti.

Moog – Barcelona (Spagna)

Aperto 356 giorni l’anno, il club Moog è collocato nel cuore della Ciutat Vella, a poca distanza dal mare. I suoi punti forti sono DJ del calibro di Laurent Garnier, Jeff Mills, Richie Hawtin e James Holden e l’intimità del locale. È nato nel 1996 nello spazio precedentemente occupato da un piccolo cabaret, chiamato Villa Rosa. È gestito dal gruppo Mas i Mas, che si occupa di altri club di elettronica nella città catalana e organizza eventi dedicati a questo genere musicale. Il giorno migliore è il mercoledì, non c’è la ressa del fine settimana e si esibiscono molti DJs internazionali. Il genere è l’electro pop e hit anni 80-90. Il club chiude alle 5 di mattina e non c’è possibilità di rimanere oltre.

  • Costo medio di una birra: 4€.
  • Costo d’entrata: 10€.
  • Resident DJs: Omar León, Gus e DJ Olmos.
  • Per entrare: “easy”, ma senza esagerare.

Pratersauna – Vienna (Austria)

GoEuro: I 10 club underground d'Europa - Pratersauna

Wikimedia Commons: Gugerell

Uno dei club più rinomati della scena electro/techno austriaca. Ha un passato intrigante: una sauna e centro benessere e swinger club negli anni 60 utilizzato come punto di ritrovo dalla mafia russa. Nel 2006 ha riaperto i battenti come bar&club, permane lo charme anni sessanta e la piscina illuminata crea un ambiente unico. In estate si organizzano BBQ e durante il giorno ci si può rilassare nella piscina all’aperto. È una location perfetta anche per concerti e c’è uno spazio galleria per esibizioni artistiche.

  • Costo medio di una birra: 4-5€.
  • Costo d’entrata: tra gli 8 e i 15€, è possibile effettuare la prenotazione online e ci sono riduzioni per studenti.
  • Resident DJs: Electric Indigo, Laminat, Moogle.
  • Per entrare: non è difficile entrare, ma venerdì e sabato l’attesa può durare anche due ore.

Roxy – Praga (Repubblica Ceca)

GoEuro: I 10 club underground d'Europa - Roxy

Flickr: Tim Jones

Un vecchio cinema trasformato in una delle discoteche più famose della capitale ceca. Lo stile spazia tra tutti i generi dell’elettronica, ma è l’Hardcore quello più suonato. La sala principale è quella dove si svolgevano le proiezioni, ma ci sono anche sale più piccole, dove sedersi e bere qualcosa. Tra i DJ più conosciuti che si sono esibiti qui ci sono Luke Slater, Grooverider o Faithless.

  • Costo medio di una birra: da 39 corone o 1,42€.
  • Costo d’entrata: in base all’evento e i lunedì è gratis.
  • Resident DJs: Selecto & Komandante.
  • Per entrare: non è difficile venire ammessi e non c’è dress code.