Dopo la Sicilia questa volta abbiamo pensato bene di recarci a nord, più precisamente nel Tirolo, chiedendo ai nostri blogger che l’hanno visitata di svelarci quali sono le cose da vedere e che cosa fare in questa meravigliosa regione, senza tralasciare un accenno ai dolci tipici e ai gustosissimi piatti assolutamente da assaggiare! Il Tirolo è una destinazione perfetta per tutte le stagioni. In estate tra escursioni in montagna e gite sui laghi e d’inverno tra paesaggi innevati e baite di montagna con snowboard e sci ai piedi. Da Innsbruck alla Val Pusteria, da Ischgl a Kitzbühel ecco quali sono le località da non perdervi assolutamente nel Tirolo austriaco e in quello italiano.

 

Vacanze in Alto Adige con cane a seguito insieme ad Anca

L’Alto Adige, oltre ad essere una regione stupenda che merita tutti gli elogi per la bellezza del paesaggio, è anche dog friendly 10 e lode…il posto perfetto per una vacanza in montagna col cane a seguito.

Cosa vedere

I posti imperdibili: le spettacolari piramidi di terra – strane formazioni bianche, rosa o rosse (a Platten e RittenBolzano); il sentiero didattico attorno al lago di Anterselva, suggestivo con i suoi colori cangianti; il sentiero alle cascate di Riva di Tures – addobbato a tratti con diverse sculture in legno e pietra; l’escursione a Speikboden, per godere di viste panoramiche mozzafiato; l’escursione al lago Klaus – il sentiero passa vicino a “Speck & Schnaps”, una malga che contiene decorazioni ed aggeggi vari quasi come un piccolo museo; il castello di Tures. Se amate l’avventura (e potete lasciare il cane in albergo per qualche ora), provate una sessione di rafting e una visita alle miniere di Predoi dove il trenino vi porta nelle gallerie, a circa 500 metri di profondità.

Cosa mangiare

Assieme a marito e cane abbiamo trascorso una settimana fatta di escursioni medio-facili sui sentieri che portano ai rifugi con cibo buonissimo, sosta ai tanti laghetti alpini e qualche visita ad incantevoli castelli. Al rientro ci rifocillavamo con piatti deliziosi: formaggi, speck, canederli e strudel per citarne solo alcuni.

 

Lungo il fiume Inn: l’Austria di Andrea

Una vacanza in Tirolo significa riscoprire l’amore per la natura, l’orgoglio della sua gente, ma anche visitare perle di rara bellezza come la sua capitale Innsbruck e le cittadine medievali lungo il fiume Inn. Una terra che va scoperta con calma seguendo il ritmo lento delle camminate in montagna tra i masi fioriti delle sue valli.

Cosa vedere

Chiamata anche la Capitale delle Alpi, Innsbruck fu residenza degli Asburgo e più volte sede dei Giochi Olimpici. Il suo centro storico ospita gioielli che vanno dal medioevo al barocco e la sua posizione consente di passare in brevissimo tempo dall’arte alla montagna. Ammirato per bene il Tettuccio d’Oro, simbolo della città, ci avventuriamo alla scoperta di località e valli alpine. Kitzbühel regina incontrastata del jet set internazionale e Sankt Anton, apprezzata da giovani sportivi di tutto il mondo, si contrappongono ai villaggi perduti tra le montagne, come quello di Alpbach, intatto da secoli e premiato come villaggio più bello di tutta l’Austria. Kitzbühel vanta un comprensorio di oltre 170 km di piste, tra cui la famosissima Streif, la pista da discesa libera più difficile al mondo, mentre, per lo sci di fondo, Seefeld offre le migliori piste di tutto il Tirolo.

Cosa mangiare

Il Tirolo sorprende per la sua cucina variegata che nel tempo ha dato vita a numerosi piatti tipici e prelibati. Immancabili a tavola i canederli, il tiroler gröstl, i käsespatzle e le tipiche torte tra cui la Sacher e i krapfen alla crema o alla marmellata.

 

La Val Pusteria e le escursioni di Francesca

GoEuro: 6 Blogger in viaggio: destinazione Tirolo - Lago di Braies

Francesca, imageekgirl.it

La Val Pusteria è il tipico luogo da vacanza perfetto per 365 giorni l’anno. In estate è possibile praticare tantissimi sport all’aria aperta, dalle passeggiate a cavallo alle innumerevoli escursioni in bicicletta. D’inverno invece, le piste del Plan De Corones sono perfette per una settimana bianca.

Cosa vedere

Il primo luogo da vedere è sicuramente il Lago di Braies, una delle perle delle Dolomiti, con le sue acque dalle sfumature verde smeraldo. Per i più romantici, si può noleggiare una barchetta di legno per una “gita” sulle acque del lago. Il lago inoltre è completamente circondato da un percorso di trekking che costeggia le sponde, con alcuni punti panoramici per ammirare il paesaggio mozzafiato. Un’altra escursione da fare nel periodo estivo è quella alle Tre Cime di Lavaredo, nelle vicinanze di Dobbiaco. Sempre in zona, nella Valle Aurina, si trovano le stupende Cascate Riva a Campo Tures. Vi aspettano 7 km di passeggiata in salita, e ben 2 ore per fare il percorso lungo le cascate.

Cosa mangiare

Tra le ricette più famose e sicuramente da assaggiare ci sono i Canederli in brodo, davvero squisiti! Come dolce invece il classico Strudel di mele, oppure un delizioso brezel al cioccolato, magari accompagnato da un bicchiere di Moscato Giallo dell’Alto Adige. Infine non può mancare qualche fetta di speck insieme al famoso pane nero.

 

Ischgl e Sölden: tra sport e delizie con Alessandro

GoEuro: 6 Blogger in viaggio: destinazione Tirolo - Kaernten-Deluxe3

Alessandro,  girovagate.com

Il Tirolo è una regione alpina da assaggiare e da scoprire pezzo per pezzo. Merito indubbiamente dei suoi paesaggi montani che invogliano a concedersi una passeggiata tra i ghiacciai o all’interno delle riserve di oltre 70 parchi naturali! Sì, 70, come il numero delle vette che si innalzano oltre i 3000 metri e offrono 3000 km di piste per sciare e fare lo snowboard, e comprensori famosi e attrezzatissimi come Kitzbühel, Sölden o Ischgl.

Cosa vedere

Innsbruck è una delle città più belle d’Austria e, oltre ad un centro storico incantevole, consente di raggiungere con gli sci ai piedi o grazie ad un treno a cremagliera una terrazza panoramica naturale a circa 1900 metri di altezza, la Innsbrucker Nordkettenbahnen. Imperdibile. Altre due località da inserire in un itinerario sono Wattens, che ospita “I Mondi di Cristallo Swarovski”, e il delizioso paese di Kufstein dove si trova l’Organo degli Eroi, il più grande del mondo all’aperto!

Cosa mangiare

I Tiroler Specknödel (in Trentino trovate i suoi cugini, i canederli allo speck), lo strudel o il Tiroler Gröstl (carne, patate, cipolle, spezie e prosciutto cotti in padella) che se siete stati una volta in uno dei mercatini di Natale austro-tedeschi o del nord Italia avrete sicuramente visto almeno una volta. E a conclusione del pasto non dimenticatevi di bere la grappa tirolese, lo Schnaps!

 

Un weekend nel Tirolo austriaco con Sara

Passare un weekend nel Tirolo austriaco durante la primavera è sinonimo di relax e tranquillità. Le imponenti montagne dell’Alpbachtal Seenland faranno da contorno alla tua esperienza tirolese.

Cosa vedere

Una tappa da non perdere è il Museo delle case contadine tirolesi di Kramsach. Al termine della visita tornate in paese passeggiando lungo i laghi di Reintaler e Krumm. Agli amanti della natura consiglio l’escursione alla gola Tiefenbachklamm per ammirare il Brandenberger Ache. Tra i suggestivi borghi della Valle: Reith con il suo giardino ricco di piante officinali; Alpbach il più antico paese del Tirolo; Rattenberg la città del vetro dove visitare anche l’Augustiner Museum. Prendi la funivia Wiedersbergerhornbahn e ti ritroverai davanti un panorama meraviglioso a 1850 metri di altezza! Se ami l’avventura prova la discesa del torrente Brandenberger su una camera d’aria. Capitando nel Tirolo austriaco durante il periodo della transumanza non perdetevi la super festa che organizzano a Reith im Alpbachtal.

Cosa mangiare

Il Tiroler Prügeltorte, dolce tipico del Tirolo austriaco, il Käsebrot, pane con formaggio tipico di Alpbach, il Kaiserschmarren, altra specialità locale che consiste in un dolce preparato più o meno con lo stesso impasto delle crepes e servito con marmellata di mirtilli rossi, una zuppa di ceci fritti o una zuppa con frittatine e…non dimenticare di bere una Schnaps, grappa tipica del Tirolo austriaco.

 

Sul Lago di Braies insieme ad Agnese

Chiedere a qualcuno perché visitare il Tirolo significa obbligare una persona a dover selezionare tra centinaia di ragioni una sola motivazione che di per sé non renderà mai giustizia a questa regione. Ho visitato il Tirolo in estate e in inverno: prima di partire in inverno, da non sciatrice mi sono chiesta cosa avrei potuto fare? In estate…rinunciando al mare la domanda è stata se non mi sarei poi pentita…e cosa si fa in montagna d’estate. Non è così la montagna del Tirolo.

Cosa vedere

Mi sento di suggerirvi una destinazione: il lago di Braies. Visitando questo lago, in qualsiasi stagione dell’anno, si rimane sempre a bocca aperta davanti allo spettacolo della natura. In estate il verde delle montagne si specchia sulla superficie, in inverno il lago si ghiaccia totalmente e si può provare l’ebrezza di “camminare sulle acque”. Non posso poi non accennare al Passo Pordoi e alla funivia. Il prezzo non è propriamente low cost ma il panorama sulle montagne del Trentino è unico. Un consiglio: se andate in estate portate le biciclette perché qui le piste ciclabili sono numerose e adatte anche a famiglie con bambini.

Cosa mangiare

La cucina tirolese è veramente piacevole. Se devo però ricordare qualcosa di sublime che ho mangiato, senza dubbio cado sui dolci e sullo Strudel di mele. Non ho saltato una colazione a base di strudel appena sfornato.