Venezia è sicuramente tra i posti da visitare almeno una volta nella vita, anche se solo per un weekend. Piena di luoghi di interesse e avvolta nel fascino della laguna su cui domina, offre così tanti spunti che è veramente difficile chiedersi cosa vedere a Venezia. È molto più facile invece farsi prendere dalla paura di non riuscire a visitare tutto.

Niente panico! Prendetevela con calma e non temete di perdervi tra le sue calli, le salizzade, i canali e i campi: è uno dei modi migliori di visitare Venezia e scoprirla in tutti i suoi piacevoli e, a volte, inaspettati volti.

Se non vi spaventa la folla e amate l’eccentricità, visitatela in febbraio, quando il Carnevale si respira in ogni angolo della città e un giro a Venezia diventa un’esperienza davvero unica.

Come arrivare a Venezia con GoEuro:

Il Carnevale di Venezia

GoEuro: cosa vedere a venezia_carnevale

Pronti ad indossare la vostra maschera? A Carnevale tutto è permesso!

Nel mese di febbraio Venezia si trasforma in un enorme palcoscenico in cui viene allestita la festa più attesa dell’anno: il Carnevale.

Fiumi di gente nelle tradizionali maschere veneziane, foggiate dai mascareri, inondano la città, immergendola in un’atmosfera di giocosa spensieratezza.

Musiche, colori e manifestazioni come la Festa delle Marie e i voli dal campanile di Piazza San Marco che, dal 2012, sono diventati tre, rendono quello di Venezia uno dei carnevali più famosi al mondo.

La Festa delle Marie ricorda l’usanza di benedire le nozze di dodici fanciulle, scelte tra le più povere e belle della città, alle quali il doge dava in prestito gli splendidi gioielli e gli ori provenienti dal tesoro della città. Ogni anno un corteo storico ripercorre la strada fatta dalle spose e la festa diventa un’occasione unica per ammirare i costumi dell’epoca e ripercorrere le tappe di questa tradizione che culmina con l’elezione della Maria del Carnevale.  

Dopo che, intorno alla metà del 1500, un giovane acrobata turco riuscì a raggiungere la balconata del Palazzo Ducale appeso ad una corda che partiva dal campanile di San Marco, divenne tradizione assistere ogni anno alle acrobazie di questi uomini che davano spettacolo nel cosiddetto Volo dell’Angelo.

Sostituiti gli acrobati con una colomba di legno che nel volo libera fiori e coriandoli sulla folla, di recente si è allargata la tradizione al Volo dell’Aquila, calata dalla torre del campanile al ritmo di musiche e danze storiche e allo Svolo del Leon che il martedì grasso chiude i festeggiamenti. L’ultimo giorno del Carnevale si celebra infatti la gloria della “Serenissima” lanciando dal campanile il maestoso gonfalone di San Marco, il leone alato su campo rosso, simbolo di Venezia riconosciuto in tutto il mondo.

Se siete amanti del Carnevale, Venezia è sicuramente tra le migliori feste in Europa e saprà lasciarvi a bocca aperta.

Visita d’obbligo a Piazza San Marco e al ponte di Rialto

GoEuro: cosa vedere a venezia piazza-san-marco

Un’insolita poco affollata Piazza San Marco

Una volta a Venezia è d’obbligo una visita all’unica piazza della città: tutte le altre sono infatti chiamate “campi”.

Piazza San Marco era il cuore della Serenissima e di quei tempi potete ancora ammirare i monumenti che dominano la piazza:

Il Palazzo Ducale, un tempo sede del doge, oggi museo, Il Campanile di San Marco o “El paron de casa”, come lo chiamano con affetto i veneziani, e la Basilica di San Marco, l’imponente cattedrale, simbolo di Venezia.

Se ci capitate a Capodanno, non dimenticate di rispettare la ormai famosa tradizione del bacio a mezzanotte. Non avete con voi il necessario? Non sarà complicato trovare due labbra da baciare, specialmente dopo qualche bicchiere di spumante.

Dalla piazza, potete raggiungere un altro imperdibile luogo di interesse, il famoso Ponte di Rialto, il più antico di Venezia. Se state pensando ad un selfie con uno degli sfondi più ambiti d’Italia, sappiate che sarà molto affollato!

Immergersi nella vita quotidiana con una visita al mercato del pesce di Rialto

GoEuro: cosa vedere a venezia mercato-del-pesce

Immergersi nella vita quotidiana al mercato del pesce di Rialto

Se volete mettervi al riparo dal bagno di folla dei luoghi più turistici e popolari e immergervi nella Venezia di tutti i giorni, poco lontano dal ponte di Rialto, vi consigliamo di fare un salto al mercato del pesce. Aperto da martedì a sabato, dalle 7.00 alle 14.00, è un mercato che esiste da oltre mille anni e conserva ancora il suo carattere originale.

Inoltrandovi tra le bancarelle di frutta e verdura, arriverete al vero e proprio mercato del pesce, dove le urla dei pescivendoli in veneziano invitano la gente a comprare. Il pesce è così fresco che potete vederlo muoversi sulle bancarelle.

Un itinerario alternativo con un passeggiata nel Cannaregio

GoEuro: cosa vedere a venezia - ghetto

Passeggiata alternativa al Ghetto veneziano

Lontano dalle mete più popolari è anche il sestiere Cannaregio. È sicuramente tra i meno esplorati della città ma pieno di piacevoli sorprese.

Ci si può avventurare anche di sera e si resterà sorpresi dalla grande quantità di bar e locali frequentati dalla gente del posto e pieni di vita.

Un must è sicuramente la visita al Ghetto veneziano, uno dei ghetti rimasti più integri, con le sue caratteristiche alte case-torri. Non stupitevi di vedervi venire incontro uomini con barba e payot o di trovare botteghe e alimentari kosher.

Venezia città d’arte

GoEuro: cosa vedere a venezia - arte_contemporanea

A Venezia come in un museo a cielo aperto. Foto di Bookfinch

Se siete appassionati d’arte, Venezia è una città che sa accontentare tutti.

Dall’arte rinascimentale di Tintoretto, Bellini e Tiziano, alla pittura del settecento del Tiepolo, agli esempi di arte contemporanea raccolti nella Collezione Guggenheim, ce n’è per tutti i gusti.

Peggy Guggenheim decise di passare l’ultima parte della sua vita a Venezia presso il palazzo Venier dei Leoni che è diventato oggi sede di uno dei più importanti musei in Italia per l’arte contemporanea europea e statunitense del XX secolo, con opere di Picasso, Magritte, Dalí, Pollock e molti altri.

Ma se l’arte contemporanea è la vostra passione, il momento migliore per visitare Venezia è durante la famosa Biennale. In questo periodo, Venezia diventa un’installazione a cielo aperto e ospita eventi e manifestazioni che hanno il loro centro principale nei Giardini e all’Arsenale.

Un tour dei Bacari da vero veneziano

GoEuro: cosa vedere a venezia_bacaro

Cicheti e spritz da un bacaro all’altro

Fate vostro il motto dei veneziani “magna e bevi che eà vita se un lampo” e non mancate di fare un giro dei Bacari, osterie dall’aspetto un po’ rustico, dove potete gustare del buon cibo insieme ad uno spritz, il cocktail veneziano per eccellenza, o ad un buon bicchiere di vino. 

Troverete infatti sul bancone una serie di assaggini, prevalentemente a base di pesce (da provare assolutamente le sarde in saor e quelli a base di baccalà), chiamati “cicheti” e potrete scegliere tra una grande varietà di vini.

Da veri veneziani, non potete fermarvi al primo Bacaro che trovate, ma dovete “andar per bacari”: è lì il divertimento!

Alcune dritte per dei buoni Bacari:

Osteria al Portego
San Lio Castello 6015
qui d’obbligo i cicheti o tapas veneziane con “ombre”, bicchieri di vino, di qualità

Cantina Do Spade
Calle Spade San Polo 860
provate i cicheti alle seppie e al baccalà con un buon prosecco

Bacareto da Lele
Campo dei Tolentini 183
antica osteria, con prezzi economici e cibo veramente tipico

Come spostarsi a Venezia

Nella città ci si sposta a piedi. Portate con voi delle scarpe comode e preparatevi a lunghe camminate.

Ma la particolarità di Venezia è proprio l’acqua e non potete perciò perdervi un giro tra i suoi tanti canali. Oltre al romantico giro in gondola, come alternativa per tutte le tasche, vi consigliamo il vaporetto.
Nel sito dell’azienda di mobilità ACTV, trovate tutte le informazioni sugli orari e i prezzi.

Venezia può essere raggiunta in treno, autobus o aereo. Dall’aeroporto Marco Polo partono gli autobus 5 e 35 che arrivano fino in città, Piazzale Roma.

Dalla stazione ferroviaria Venezia Santa Lucia potete muovervi a piedi o prendere il vaporetto che parte proprio di fronte alla stazione.

Dal terminal autobus di Venezia Tronchetto potete andare fino a Piazzale Roma con il People Mover o prendere il vaporetto verso Rialto e Piazza San Marco.