Aprile è in arrivo, la pioggia, e (finalmente) la sesta stagione del fenomeno televisivo più impressionante degli ultimi anni: Games of Thrones.

Noi stiamo contando i giorni. Non vediamo l’ora di sapere come si evolverà la storia e dare una risposta agli interrogativi lasciati in sospeso nell’ultima puntata. Primo fra tutti: Jon Snow è morto davvero?

Per ingannare l’attesa abbiamo deciso di visitare alcune delle location in cui è stata girata la serie in questi anni. E per entrare nell’atmosfera di Trono di Spade, a seguire, vi mostreremo i luoghi che hanno fatto da sfondo ai famosi incesti, morti truculente e saccheggi. Il divertimento è assicurato.

Attenzione!!! L’articolo contiene spoiler. GoEuro non si assume nessuna responsabilità (ma una piccola dose di soddisfazione) nel rivelare e rovinare l’epica trama. 

Irlanda del Nord

Per la gioia dei fan del Regno Unito di Trono di Spade, la maggior parte del Continente Occidentale si trova nella non tanto esotica o distante Irlanda del Nord.  Può essere che l’inverno abbia lasciato l’Isola Smeralda, ma dato che in media in Irlanda ci sono 300 giorni di pioggia o nuvolosi all’anno, sono state girate qui la maggior parte delle scene del Grande Inverno, il Nord e altri luoghi meno soleggiati dei Sette Regni.

Dark Hedges, Irlanda del Nord

Dark Hedges, Irlanda del Nord

Se siete ansiosi di calpestare lo stesso terreno della famiglia Stark dovete esplorare l’area di Downpatrick, in County Down ed in particolare il Castello di Ward, dove sono state riprese le scene della dimora di famiglia (prima che venisse distrutta dalle fiamme). Mentre nelle vicinanze del bosco e del Castello di Audley si trovava l’accampamento di guerra della famiglia che appare nella 1ª stagione.

Risalendo più a nord troverete il set cinematografico di Castle Black, dove è stata filmata anche l’epica battaglia dell’Aspra Dimora, nella miniera abbandonata di Magheramorne. Lì vicino si trova Redhall Estate, apparso sia nella 1ª che nella 3ª stagione, ricorderete la scena in cui Catelyn Tully cattura Tyrion Lannister prima di riconsegnarlo alla sorella a Nido dell’Aquila. (Ai fan sfegatati interesserà sapere che le formazioni rocciose di Nido dell’Aquila esistono veramente, in Grecia, mentre il castello è stato generato al computer).

Dall’apparenza drammatica e tra le strade più fotografate del Regno Unito, i Ballymoney’s Dark Hedges  (Le Siepi Oscure) sono state lo sfondo perfetto per l’iconica Strada del Re.

 

Cave di Cushendun, Irlanda del Nord Immagine @twistedcamerastrap

Cave di Cushendun, Irlanda del Nord Immagine @twistedcamerastrap

Sembra che i terreni accidentati irlandesi siano facilmente adattabili a ricreare uno scenario mitologico, come Sandy Brae Path in Newry y Mourne, che con le statue dei due cavalli segnava l’entrata a Vaes Dothrak, la città del popolo nomade dei Dothraki. Deve esserci qualcosa di magico in quest’area, si dice che le Montagne di Mourne abbiano ispirato C.S Lewis a scrivere Le Cronache di Narnia.

Prima di lasciare l’Irlanda l’ultimo consiglio che vi diamo è quello di visitare le Grotte di Cushendun, nella contea di Antrim, dove è stata girata una delle scene più inquietanti della 2ª stagione: la bella e malvagia Melisandre partorisce l’ombra che assasinerà Renly. L’area è estramamente scenografica, forse non il luogo migliore per dare alla luce un bambino, anche nel caso di un bebé assassino.

Malta

Lasciamo l’Irlanda e salpiamo verso sud e climi più caldi fino ad arrivare a Malta. La scena dell’Approdo del Re della 1ª stagione è stata girata quasi interamente in questa magnifica isola. L’antica capitale del paese, Mdina, è stata usata per rappresentare la città centrale del Continente Occidentale, con ottimi risultati; il gran numero di palazzi storici ben conservati quadra perfettamente con l’idea di esotismo e grandezza medievale della serie. Tra queste il Ponte di Mdina, la moschea Pjazza e il Palazzo Verdala, che si trovano l’uno vicino all’altro sono stati i luoghi di numerose riprese di Trono di Spade e per come suonano i loro nomi potrebbero far realmente parte del Continente Occidentale.

Palazzo di San Anton, Malta. Foto: Wikimedia Commons, Bertheld Werner

Palazzo di San Anton, Malta. Foto: Wikimedia Commons, Bertheld Werner

Capitale dei Sette Regni, Malta ha ospitato il Trono di Spade per un po’ di tempo durante la 1ª stagione, custodendolo nel Palazzo di San Anton, residenza estiva del Presidente di Malta. Mdina a differenza del suo equivalente fittizio, il Continente Occidentale, si trova su un’isola pertanto è stato possibile girare scene solo all’interno della città, escludendo le incantevoli coste.

Croazia

Nella 12 stagione, le riprese dell’Approdo del Re avvengono in Croazia, precisamente a Dubrovnik e Lokrum.  Dubrovnik è una città costiera fortificata, simile alla capitale del Continente Occidentale, che ha reso possibile filmare sia scene di interni che esterni, impossibili da girare a Mdina.

Approdo del Re, Dubrovnik, Croatia

Approdo del Re, Dubrovnik, Croatia

Le acque che bagnano la città croata sono apparse nella serie durante l’epica Battaglia delle Acque Nere. Mentre Fort Lovrijenac è diventato la Fortezza RossaAlcune ambientazioni di Qarth sono state girate qui e la Torre Minceta non è altro se non l’esterno della misteriosa Casa degli Eterni.

Numerosi altri luoghi di Qarth furono filmati nei dintorni dell’Isola di Lokrum, compresi i giardini botanici, utilizzati per scene in esterna come la festa di benvenuto di Xaro. Si dice che su Lokrum pesa una maledizione e che come nella serie, è saggio visitarla, però non è prudente rimanervi. Le porte di Qarth furono costruite nella cava di Dubac, sulla terra ferma, e il giardino dell’Approdo del Re della 3ª stagione sono i giardini rinascimentali di Trsteno Arboretum.

Meereen & Bravos – Sibenik, Cattedrale di St James, Dalmazia, Croazia

Meereen & Bravos – Sibenik, Cattedrale di St James, Dalmazia, Croazia

Il parco di Gradac, a Dubrovnik, è servito come location di uno dei momenti salienti della 4ª stagione: il banchetto delle Nozze di Re Joffrey Baratheon e Margaery Tyrellel. Questo enorme parco pubblico è adiacente al centro storico di Dubrovnik, e si può raggiungere salendo gradini centenari, che offrono un punto di vista eccellente per ammirare la città o essere partecipi della morte del Re tiranno adolescente. Mentre Stradun, la strada che collega la Cattedrale di Dubrovnik al Palazzo Sponza, è stata luogo delle riprese di una delle scene più memorabili della 5ª stagione: il cammino della vergogna imposto a Cersei come penitenza. Durante le riprese della sequenza questa lunga strada medievale è stata riempita con oltre 500 comparse!

Meereen e Braavos sono stati filmati anche a Sibenik, Klis e Split, anche se fonti affidabili hanno confermato che la maggior parte delle riprese dell’Approdo del Re si sposteranno dalla Croazia alla Spagna per la 6ª stagione.

Islanda

Vulcanica ma congelata, l’Islanda è veramente il Mondo del Ghiaccio e del Fuoco. Sterile, aliena, bellissima ma brutale, questo paesaggio è la location perfetta per le terre Oltre la Barriera.

Chris Newman, direttore di produzione, ha detto che volevano che il paesaggio fosse il più realistico possibile e che non hanno fatto “nulla in postproduzione per aggiungere montagne, neve, o altro.”  Se siete in grado di resistere al freddo potete quindi visitare la maggior parte dei luoghi utilizzati per queste scene.

Oltre la Barriera, Parco Nazionale di Vatnajokull, Islanda

Oltre la Barriera, Parco Nazionale di Vatnajokull, Islanda

Le scene sono state girate tra i ghiacciai di Höfðabrekkuheiði, Myrdalsjokull, e Vatnajökull – la calotta glaciale più grande d’Europa – e il Lago Myvatn, che pur essendo un area protetta, si può visitare, e dove si svolgono eventi annuali come la Maratona Islandese. L’acqua del lago è piena di formazioni laviche inusuali e di grandi dimensioni, dette “castelli neri”. Anche se la maggior parte delle scene sono state girate al lago Myvatn, anche il Parco Nazionale di Skaftafell compare nella serie. Situato nel sud dell’Islanda questo parco nazionale è conosciuto per il clima soprendentemente piacevole. Anche se a giudicare dalle scene della serie, in cui si vede il parco coperto di neve, le riprese si sono svolte in inverno.

Mentre la vita di un attore può sembrare affascinante, tutti quelli che hanno partecipato alle scene girate in Islanda hanno dovuto lottare contro condizioni climatiche particolarmente avverse. Il duello Jon Snow e Qhorin il Monco alla fine della 2ª stagione ha avuto luogo in una falesia a 500 metri d’altezza e la neve era così alta che gli attori continuavano a sprofondarvi, furono necessari 2 giorni di riprese per 3 minuti di scena.

Marocco

Tornando a un clima più gradevole, numerosi viaggi di Daenerys della 3ª stagione sono stati girati in Marocco. Anche se alcune scene dell’Approdo del Re utilizzate per l’episodio pilota sono state girate qui.

Yunkai – Kasbah ait Benhaddou, Marocco

Yunkai – Kasbah ait Benhaddou, Marocco

Alcune località furono utilizzate per rappresentare l’Approdo del Re nella 3ª stagione, però il centro storico di Aït Benhaddou, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è stata in Trono di Spade la città di Yunkai, visitata e conquistata dalla Madre dei Draghi. L’esotica cittadella, conosciuta per le sue kasbah, è stata teatro di posa anche di altre produzioni come Lawrence d’Arabia, La Mummia o Il Gladiatore.

Altra location impressionante è Essaouira, situata nel Marocco dell’Est, anch’essa nella lista Unesco dei Patrimoni dell’Umanità. In Games of Thrones non è altro che la città di Astapor, la città degli schiavi, dove si trovano Piazza dell’Orgoglio e il Palazzo dei Buoni Padroni. Nella realtà, questa piccola città ricca di cultura preserva la sua bellezza storica e una splendida vista sul mare protetta grazie a drastiche limitazioni nella costruzione di nuovi edifici.

Spagna

La Spagna è stata aggiunta come una delle location favorite per le riprese della 5ª stagione, in primo luogo per girare le scene del Principato di Dorne. La storia di Dorne è chiaramente ispirata alla Spagna del Medioevo, che la rendono la location perfetta per le riprese. Inoltre, come già rivelato, si dice che la maggior parte delle scene dell’Approdo del Re verrà trasferito dalla Croazia alla Spagna.

Siviglia è diventata Dorne per la 5ª stagione, e la sua Alcázar è stata trasformata temporaneamente nei Jardines del Agua, luogo in cui Jaime e Bronn hanno cercato di salvare Myrcella. Nel frattempo l’Arena di Osuna, che si trova poco fuori Siviglia, è diventata l’Arena di Meereen, da dove si libra Daenerys con il suo drago verso la fine della 5ª stagione.

Dorne – Alcazar di Siviglia

Dorne – Alcazar di Siviglia

Altre località spagnole hanno fatto da sfondo per le riprese della 6ª stagione, tra cui l’attesissima scena del flashback nella Torre della Gioia. Il remoto Castello di Zafra, a Guadalajara, sarà la Torre della Gioia che nei romanzi si trova nelle Montagne Rosse di Dorne. Inoltre, si vocifera che le Bardenas Reales della Navarra serviranno per la trama di Daenerys e il Khalasar nel Mare di Dothraki durante la 6ª stagione. Parlando dei Dothraki, è molto probabile che Almeria sarà Vaes Dothrak, la capitale di questo di questo popolo e casa delle anziane Dosh Khaleen.

Mar Dothraki – Tabernas, Almeria

Mar Dothraki – Tabernas, Almeria, Spagna

Infine si vocifera che il Castello di Santa Florentina a Barcellona sarà la casa di famiglia di Sam, la Collina del Corno, nella parte in cui fugge a sud con Gilly  e il suo bambino (una location importante nei libri ma che non è ancora apparsa sul piccolo schermo). Si dice che Girona sia stata utilizzata per gli esterni di Vecchia Città e Braavos nella 6ª stagione, mentre Besalu è servito per le riprese di Alto Giardino.

Alto Giardino – Besalu, Catalogna, Spagna

Alto Giardino – Besalu, Catalogna, Spagna

Fanatici di Game of Thrones o meno potete sempre ammirare le incantevoli bellezze di questi luoghi.

Pronti a partire per i luoghi reali di Trono di Spade? Con GoEuro trovate il modo migliore per viaggiare anche nei Sette Regni!