Un triangolo ma non quello delle Bermuda, parlo di quello tra Silandro, Bressanone e Salorno, nel Sud Tirolo. Qui non scompare nulla ma al contrario ci troverete una grande varietà di vini, i migliori dell’Alto Adige. Con le informazioni e le foto ricevute dall’IDM Alto Adige Sued Tirol, vi porteremo in giro per il Sud Tirolo a scoprire alcuni dei vini più premiati, le aziende che li producono e i piccoli paesi che le ospitano.

Oltre 5.000 viticoltori condividono meno di 5.300 ettari di vigne tra i 200 ed i 1.000 metri di altitudine, con risultati sorprendenti. Il Gambero Rosso da anni premia il numero più alto di vini altoatesini con “Tre bicchieri” in rapporto alla superficie coltivata. La Strada del Vino del Sud Tirolo è un’esperienza unica per chi apprezza l’arte vinicola e un bel bicchiere di vino pregiato e prodotto con passione e tradizione.

Una regione con oltre 300 giorni di sole all’anno, temperature miti e le maestose montagne alpine sullo sfondo sono l’ambientazione perfetta per afferrare un calice e visitare gli undici paesi che fanno parte della Strada del Vino.

Una piccola guida a basso tasso alcolico per visitare il Sud Tirolo da intenditori!

Le città della Strada del Vino: Ad Appiano | A Bolzano | A Bressanone | A Cortaccia | A Egna | A Magrè

 A Meltina | A Merano | A Montagna | A Ora | A Termeno

Ad Appiano

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Appiano

Veduta di Appiano sulla strada del vino – foto di Ellen da Flickr

Appiano sulla Strada del Vino è un comune di 14 mila abitanti che comprende diverse località:  San Michele, San Paolo, Cornaiano, Riva di Sotto, Frangarto, Missiano, Predonico e Gaido. Il territorio municipale è compreso tra i 200 e i 1800 metri s.l.m. ed è costellato di vigneti e frutteti. Questa zona è anche ricca di edifici storici come i tanti castelli, residenze e tenute, alcuni dei quali sono aperti al pubblico. Uno dei luoghi più interessanti da visitare sono senz’altro i laghi di Monticolo e la zona naturale protetta che li circonda. 

Brigl

Nel comune di Appiano c’è un’azienda che produce vini addirittura dal 14° secolo: la cantina Brigl. In questo angolo di Alto Adige si vinifica utilizzando le migliori uve e combinando gli antichi metodi con le moderne tecnologie. All’interno della struttura ci sono diverse sale adibite a spazi di degustazione dove gli amanti del vino potranno trovare un ambiente ideale e informarsi sul processo di vinificazione. Passato e futuro caratterizzano questa cantina in cui il vino è trattato con una cura speciale. Nell’enoteca dell’azienda è possibile degustare numerosi vini tra cui il Pinot Nero Cru Kreuzbichler, il Lago Caldaro Scelto e il Lagrein Riserva Kaltenburg.

Stroblhof

Anche lo Stroblhof di Appiano è un’azienda vinicola molto antica. La cantina risale infatti al 16° secolo. All’inizio del 1900 la struttura si è trasformata in una pensione ed è oggi un hotel a 4 stelle incastonato in un paesaggio meraviglioso caratterizzato da vitigni e frutteti. A segnare il ritmo dell’azienda sono la vendemmia in autunno, le attività della moderna cantina e la degustazione settimanale di vini. Questo è un luogo ideale per chi vuole trascorrere qualche giorno all’insegna del relax e del vino di qualità. La selezione dello Stroblhof propone alcuni classici della tradizione enologica altoatesina: Pinot nero Pigeno e Riserva, Pinot bianco Strahler e Sauvignon Nico.

A Bolzano

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Bolzano

Duomo di Bolzano Foto @ Luca Volpi da Flickr

Bolzano è il capoluogo dell’omonima Provincia Autonoma. In questa città di oltre 100 mila abitanti hanno sede le principali attività politiche, amministrative e commerciali dell’Alto Adige.  Il grande sviluppo che ha coinvolto il centro urbano nel XX secolo l’ha progressivamente fatto diventare un punto di riferimento a livello regionale sia per quanto riguarda la fieristica che il commercio. Con la sua architettura medievale che combina elementi nordici e mediterranei, il centro storico di Bolzano non può non affascinare chi lo visita. Le attrazioni cittadine sono numerose: il museo archeologico dell’Alto Adige (dove risiede il celebre “Ötzi”), i meravigliosi castelli (tra cui gli imperdibili castel Roncolo e castel Mareccio), le funivie che in meno di dieci minuti conducono a più di mille metri di quota, le antiche chiese gotiche affrescate dalla scuola bolzanese. Potete raggiungere facilmente il capoluogo del Trentino Alto Adige attraverso i treni Frecciarossa e Frecciargento che viaggiano da Milano a Bolzano,  da Roma a Bolzano e anche da Venezia. In alternativa potete utilizzare i pullman Flixbus che gestiscono la corsa Milano – Bolzano e Roma – Bolzano. 

Loacker

Il trecentesco Maso Schwarhof in Alto Adige, acquistato nel 1979, è stata la prima pietra, alla quale si sono aggiunte in seguito le altre due tenute in Toscana. In questo maso situato nel comune di Bolzano e risalente al 1334, si rispettano le antiche tradizioni vinicole della zona. Oggi le tre aziende vengono seguite dai due figli Hayo e Franz Josef Loacker. La famiglia altoatesina Loacker sin dal 1979 coltiva e conduce le proprie aziende vitivinicole attenendosi rigorosamente ai principi della biodinamica e dell’omeopatia. Al maso Schwarhof sono sempre stati creati vini di elevata qualità, capaci di conquistare l’amante di questa preziosa bevanda. Alcuni nomi: Tasnim Sauvignon Blanc, Morit St.Magdalener e Gran Lareyn Lagrein.

Messnerhof

Nel territorio di Bolzano, in zona San Pietro, si trova anche il maso Messnerhof, una piccola azienda a conduzione familiare dedita alla produzione di vini tipici di gran pregio. La tenuta si estende per 2,9 ettari ed è composta da tre vigneti che, grazie alla loro posizione e al terreno caratterizzato da un elevato contenuto di sali minerali, offrono un’uva di qualità perfetta per la produzione di vino. Tutto il processo di vinificazione avviene all’interno del maso, che si avvale del prezioso aiuto di viticoltori esperti per realizzare un prodotto che rispecchi i valori dei proprietari. Visitare il maso Messerhof significa avere la possibilità di degustare ottimi vini locali come il Traminer aromatico, lo Schiava e il Lagrein e il Sauvignon Blanc.

Mayr-Unterganzner

All’estremità orientale della conca di Bolzano, edificato sulla roccia porfirica tipica dell’area, sorge il maso Mayr-Unterganzner. Nel lontano 1629, Simon Mayr acquistò questo maso e da allora la proprietà è stata trasmessa di padre in figlio per ben dieci generazioni. Da oltre venticinque anni, l’azienda è gestita da Josephus e Barbara Mayr, che seguono personalmente l’intero processo di vinificazione (dal trattamento dell’uva alla vendita della singola bottiglia). Il loro obiettivo è quello di vendemmiare il più tardi possibile per ottenere qualità eccellenti e presentare al pubblico vini dal carattere inconfondibile come il  A.A. Sauvignon Platt&Pignat+, l’A.A.Chardonnay Platt&Pignat, l’A.A. Lagrein Kretzer e l’ A.A.Santa Maddalena.

A Bressanone

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Bressanone

Bressanone e la sua valle Foto @ Luciana da Flickr

Bressanone è stato per secoli un centro religioso e culturale particolarmente attivo. Passeggiando nelle stradine del centro storico e osservando gli antichi portici, le chiese e il Palazzo Vescovile si possono respirare più di mille anni di storia. Nei dintorni di questo comune di 21 mila abitanti si può invece ammirare un paesaggio meraviglioso e percorrere il Sentiero delle castagne, che parte dal lago di Varna e arriva fino a Bolzano. Gli amanti dell’arte e del buon vino devono assolutamente visitare la cantina dell’abbazia di Novacella, nota per essere la più settentrionale d’Italia e per i suoi pluridecorati vini bianchi.

Abbazia Novacella

Alcune fonti dicono che all’interno dell’abbazia si produca vino sin dal 1142. Fu il beato Artmanno, vescovo di Bressano, ad erigere questa struttura nell’area di Novacella. L’esperienza plurisecolare, combinata con le moderne tecnologie di vinificazione, rende i vini prodotti qui davvero speciali. Sono diversi gli elementi che contribuiscono al carattere dei nettari: l’altitudine (tra i 600 e i 900 metri), il clima fresco e i terreni ricchi di minerali. L’abbazia dispone di una sala degustazione con 160 posti a sedere e ospita ogni anno più di 50 mila visitatori che prendono parte alle visite guidate attraverso la chiesa, il chiostro, la Pinacoteca e la Biblioteca. In questo luogo si può vivere un’atmosfera suggestiva e degustare alcuni ottimi vini come il Sylvaner, il Kerner e il Veltliner.

Villscheiderhof

Sulle colline sopra Bressanone, a 700 metri di altezza, sorge l’azienda Villscheider. Questo maso è conosciuto anche come Buschenschank ed è noto per i suoi vini prelibati. Il proprietario Florian Hilpold, che gestisce le attività agricole insieme alla moglie, ai genitori e ai figli, ha puntato sulla viticoltura e negli ultimi anni ha attrezzato la struttura per vinificare direttamente sul posto. Gli ospiti possono pernottare all’interno dell’agriturismo (dotato di punto ristoro) e gustare una delle 7000 bottiglie prodotte ogni anno dall’azienda. Tra i vini più significativi spiccano il Kerner, il Gewürztraminer e nei prossimi anni la produzione sarà allargata anche al Riesling.

A Cortaccia

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Cortaccia

Viti di Cortaccia

Cortaccia è una sorta di terrazza affacciata sulla Strada del Vino. Da questo comune di 2200 abitanti si può infatti osservare il paesaggio altoatesino fatto di vigneti e residenze signorili. Nei suoi dintorni si snodano numerosi sentieri che conducono ad altrettante località di mezza montagna come Penon, Corona o l’altipiano di Favogna. A Cortaccia si trovano il più alto vigneto dell’Alto Adige (1050 metri), che fa parte della cantina di Castel Turmhof di Niclara, una piccola frazione del comune, e il museo Uomo nel tempo, che documenta lo sviluppo del territorio circostante a partire dagli insediamenti dell’età della pietra e del bronzo.

Kurtatsch

La cantina Kurtatsch fonda la sua attività su un semplice principio: i grandi vini nascono nei vigneti. Al centro del processo di vinificazione ci sono quindi i 190 soci che coltivano con cura le varietà di uva che rendono unici i vini dell’azienda. L’idea è quella di produrre un vino capace di rispecchiare fedelmente le caratteristiche del terreno e le varie posizioni dei vigneti. In poche parole: un vino che abbia il sapore di Cortaccia. Nella selezione della cantina si possono trovare vini pregiati quali il Lago di Caldaro Scelto Classico DOC, lo Schiava Grigia DOC Sonntaler e il Gewürztraminer DOC Brenntal Riserva.

A Egna

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Egna

Viti di Egna

Questo borgo mercantile fu fondato nel 1189 dal vescovo Corrado di Trento e ancora oggi conserva intatta la sua bellezza medievale. I visitatori rimarranno affascinati in particolare dai Portici (Lauben) che caratterizzano il centro storico e dalle numerose residenze nobiliari. Proprio in uno di questi palazzi fu tenuto prigioniero per una notte l’eroe tirolese Andreas Hofer. Tra le stradine di Egna hanno luogo ogni anno gli Unterlandler Freilichtspiele, una manifestazione di teatro open air che rallegra il borgo e crea un’atmosfera magica. Nei dintorni del comune, sulla sponda sinistra dell’Adige, si distendono invece ettari di vitigni a Pinot Nero, mentre sopra di essi si staglia il Prato del Re, che con la sua ombra concede più tempo di frescura alle uve del territorio.

Brunnenhof

Immerso nei vigneti della collina di Mazzon sorge il maso Brunnenhof, un’azienda che produce vini con un’attenzione particolare sia per le tradizioni locali che per le innovazioni del settore. La famiglia Rottensteiner – Kurt, Johanna e i loro figli – lo gestisce dal 1987. Un tempo anche qui, come in tutto il Tirolo meridionale, la vite era coltivata a pergola, ma oggi tutte le piante presenti nella tenuta sono a spalliera (guyot). Tra le antiche volte della cantina dell’azienda Brunnenhof, che durante l’estate è il luogo perfetto per ripararsi dalla calura, riposano per dodici mesi alcuni vini eccellenti tipici della zona come il Lagrein, il Gewürztraminer e l’Eva.

A Magrè

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Magré

Vista di Magré

Magrè sulla Strada del Vino è un comune di 1100 abitanti situato in una delle zone vinicole più famose dell’Alto Adige. Il territorio comunale (14kmq) è infatti caratterizzato soprattutto da vigneti e meleti, ma è conosciuto anche per il suo grande valore botanico e faunistico (basti pensare al meraviglioso lago alpino di Favogna).

L’antico borgo offre ai visitatori la possibilità di passeggiare tra stradine e angoli suggestivi e di immergersi nell’atmosfera altoatesina. In Vicolo dei Conti è inoltre possibile osservare da vicino la più antica vite dell’Alto Adige, che fu piantata nel 1601 e oggi si arrampica sul muro di un edificio.

Kobler

Chi visita Magrè non può non degustare i vini dell’azienda Kobler. I proprietari, Armin e Monika Kobler, proseguono la tradizione di famiglia, che si occupa di frutticoltura e viticoltura dagli anni 50. A partire dalla vendemmia 2006, una parte delle uve coltivate sui terreni della proprietà viene vinificata direttamente in azienda. I vini di Kobler (circa 14 mila bottiglie all’anno) sono prodotti attraverso tecniche moderne ma sempre nel rispetto della varietà e delle tradizioni enologiche locali. Tra i vini da provare assolutamente segnaliamo lo Chardonnay Ogeaner 2014, il Pinot grigio Klausner 2014, il Merlot rosato Kotzner 2014 e il Cabernet Franc Puit 2013.

A Meltina

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Meltina

Vista di Meltina

Anche Meltina ha una storia molto antica: sembra che i primi insediamenti umani in quest’area risalgano addirittura al 2000 a.C. Questo comune di appena 1600 abitanti è situato sul soleggiato altipiano del Salto-Montezoccolo ed è circondato da boschi di conifere e verdi prati. Nel centro abitato si può trovare la chiesa parrocchiale di Maria Assunta, che custodisce due predelle gotiche della Scuola di Michael Pacher raffiguranti rispettivamente l’incoronazione e la morte di Maria. Meltina è famosa anche per la sua lunga tradizione di allevamento equino: la prima cooperativa fu fondata nel 1904.

Arunda

Il paese alpino di Meltina ospita la più alta cantina di spumanti d’Europa, l’Arunda Vivaldi. Fondata nel 1979 da Josef Reiterer e sua moglie Marianne, questa piccola azienda si trova infatti a 1200 metri di altitudine e gode del clima perfetto per l’affinamento dei vini spumanti. Nell’anno della sua fondazione la produzione era di 10 mila bottiglie, oggi sono circa 70 mila. All’interno della cantina gli spumanti riposano almeno 24 mesi prima di essere “sboccate” e avviate alla vendita (alcune Cuvée riposano in cantina anche 60 mesi!). Arunda Vivaldi ha iniziato con due prodotti, uno spumante brut e unextra brut di chardonnay, pinot bianco e pinot nero, uve alle quali è rimasta fedele fino a oggi. Tra i vini che portano il suo marchio si possono degustare l’Arunda Brut Metodo Classico, l’Arunda Blanc de Blancs e l’Arunda Brut Rosé.

A Merano

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Merano

Veduta della valle Foto @ Gian Luca PontI da Flickr

Merano è il capoluogo della comunità comprensoriale del Burgraviato. Questa città di quasi 40mila abitanti è uno dei centri più importanti per la produzione vinicola dell’Alto Adige. Grazie al particolare clima locale e ai terreni mediamente sabbiosi, questa zona produce vini con un ottimo grado di acidità e un’ottima propensione all’invecchiamento. Ogni anno si tiene qui il Merano WineFestival, una manifestazione enogastronomica internazionale che attira migliaia di visitatori da tutto il mondo. Dal 1993 l’evento ha luogo al Kurhaus (“casa di cura” in tedesco), una struttura progettata nel 1873 dall’architetto Josef Czerny che, in seguito al rinnovamento effettuato negli ultimi anni, presenta 13 sale e consente di ospitare fino a 1000 persone. Merano si raggiunge dalle principali città italiane in treno o con gli autobus della compagnia Flixbus.

Cantina Merano Burggräfler

Nel luglio 2010, in seguito alla fusione dell’antica Cantina Burggräfler (1901) e della Cantina Vini Merano (1952), è nata la Cantina Merano Burggräfler. Sono 380 i soci che oggi coltivano i 260 ettari di vigneti dislocati nei comuni del meranese. Attraverso una rigorosa riduzione della quantità di raccolto e grazie a un clima vantaggioso, l’area in cui è situata la Cantina produce vini pregiati dal gusto inconfondibile. Nel 2009 il suo lavoro è valso alla Cantina di Merano cinque importanti riconoscimenti, tra cui il premio “Tre bicchieri” del Gambero Rosso per il Pinot Bianco della Val Venosta. In quest’azienda si possono inoltre degustare altri vini importanti come il Lagrein Segen, lo Chardonnay e il Sauvignon Mervin.

Castello Rametz

Vicino a Merano è situato il Castello Rametz, una tenuta vinicola di circa 10 ettari che viene menzionata già nel 1227 come possedimento rilevante nel campo della viticoltura. Questo meraviglioso Castello si trova su una collina morenica riparata a nord dalle alte cime del Gruppo Tessa. La sua posizione consente di coltivare uve di qualità superiore, che vengono vinificate direttamente in azienda. Dalla metà del XIX secolo, nella meravigliosa cantina grande trovano posto alcuni dei vini nobili della tradizione altoatesina. La cantina piccola risale invece al XII secolo ed ospita pregiati vini in barrique. Tra i nettari che si possono degustare al Castello Rametz vi sono il Riesling Renano, il Pinot Nero e il Cabernet Sauvignon.

A Montagna

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Montagna

Veduta di Montagna

Montagna è un comune di 1600 abitanti che comprende diverse località tra cui Pinzano, Gleno, Casignano e Doladizza-Fontanefredde. In particolare nei dintorni di Pinzano e Gleno si trovano i pregiati vigneti del Pinot Nero, il Blauburgunder. Nella zona di Doladizza il territorio è invece contraddistinto dai numerosi frutteti, che salendo lasciano il posto alle distese verdi di alta montagna. Questo piccolo comune è situato nel Parco Naturale Monte Corno e del Biotopo di Castelvetere ed è vicino alla Strada delle Dolomiti. Le tracce storiche sono tuttora ben visibili sul territorio: dagli antichi masi e tenute ai resti di una antica rocca romana a Castelfeder.

Pfitscher

La famiglia Pfitscher è impegnata nella viticoltura sin dal lontano 1861. Da circa 30 anni quest’azienda punta sulla vinificazione di vini prestigiosi e segue il motto: qualità, non quantità. Per preservare le tradizioni locali e far fronte alle sfide della modernità, la tenuta Pfitscher è stata trasferita dal centro del paese di Montagna al cuore dei vigneti ed è oggi una struttura all’avanguardia dal punto di vista della sostenibilità ambientale. La sede è aperta al pubblico, cosicché i visitatori possano degustare gli straordinari vini prodotti da questa azienda, tra cui il Pinot Nero Matan Riserva, il Sauvignon Saxum e il Gewürztraminer Stoass.

Maso Thaler

Sempre nel comune di Montagna, e più precisamente nella frazione di Gleno, ha sede l’azienda Maso Thaler. Nata nel 2004, questa cantina è il frutto di un progetto familiare avviato oltre 20 anni fa dalla famiglia Motta, che lasciò Roma per dedicarsi interamente alla viticoltura. Al momento della ristrutturazione dell’intera campagna, l’azienda fece la scelta, allora innovativa, di sostituire le pergole trentine con vigneti a spalliera (i cosiddeti guyot). Oggi della gestione viticola si occupa il fondatore Nino Motta, mentre il resto della famiglia cura tutti gli aspetti relativi alla cantina e alla comunicazione. Gli ospiti del Maso Thaler possono assaporare alcuni vini pregiati come il Pinot Nero Alto Adige DOC, il Manzoni Bianco IGT e lo Chardonnay DOC.

A Ora

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Sued Tirol

Viti del Sued Tirol

Situata ai piedi di Castelfeder, nei pressi della confluenza del Rio Nero con il fiume Adige, Ora è una piccola località agricola. Come gli altri paesi che si incontrano sulla Strada del Vino, il paesaggio si distingue per la presenza di viticolture e di suggestive piste ciclabili. Ora è infatti una meta ideale per gli amanti del buon vino e della bicicletta e per tutti coloro che vogliano concedersi qualche giorno di meritato relax. Il paese è inoltre famoso per le alcune manifestazioni come la sfilata dei carri di Carnevale, i Krampus e San Nicolò, la festa di San Marco e le Giornate di degustazione della Bassa Atesina.

Laimburg

Il Podere Provinciale Cantina Laimburg si trova nel comune di Ora, ai piedi del Monte di Mezzo, in un’area di antichissima produzione vinicola. Il ritrovamento di vinaccioli risalenti a più di 2000 anni fa lascia infatti supporre che i terreni compresi nel podere siano la regione vinicola più antica di tutta l’area germanofona. L’azienda Laimburg è attiva da oltre quarant’anni e si distingue per l’intenso lavoro di sperimentazione nel campo della viticoltura. Sui 45 ettari di terreno si distende una gamma di vitigni locali che va dal Lagrein al Pino Bianco. I visitatori potranno degustare alcuni eccellenti nettari come il Müller Thurgau, il Lago di Caldaro Classico Superiore e il Moscato Rosa.

A Termeno

GoEuro: Località del Sud Tirolo dove poter degustare vini - Lago di Caldaro

Lago di Caldaro

Termeno è la patria di uno dei vini bianchi più famosi al mondo, il Gewürztraminer. Questo piccolo comune di 3300 abitanti comprende, oltre all’omonimo paese, anche le frazioni di Sella e Ronchi. Ogni anno si organizzano in paese diverse manifestazioni intorno al “suo” vino e alle specialità gastronomiche locali: il Simposio Internazionale del Gewürztraminer, la Festa del Gewürztraminer, la Festa del vino, le Giornate d’Autunno e il Gewürztraminer Kuchl. Nei dintorni di Termeno ci sono inoltre diversi siti naturalistici da visitare come il lago di Caldaro, il lago alpino con le acque più miti, e il Monte Roen, che si innalza coi suoi 2113 metri proprio dietro il centro abitato.

Cantina Tramin

Questa cantina è una delle più antiche e tradizionali dell’Alto Adige. Fu fondata nel 1898 dal sacerdote Christian Schrott e oggi conta 300 soci che si prendono cura delle pregiate varietà di uva che compongono il Gewürztraminer. All’interno della nuova sede inaugurata nel 2010, un innovativo edificio firmato Werner Tscholl la cui architettura mette insieme passato e futuro, è possibile osservare la distesa di vigneti della zona e degustare con il supporto degli esperti di Cantina Tramin l’intera collezione di vini dell’azienda. Tra gli eccellenti vini che si possono assaggiare e acquistare nel punto vendita di Cantina Tramin vi sono l‘Alto Adige Gewürztraminer DOC NUSSBAUMER, l’Alto Adige Gewürztraminer Vendemmia Tardiva DOC TERMINUM e l’Alto Adige Bianco DOC STOAN.